Noemi Fiorentino – Allinner

Amare con passione, continuare a sognare

Mi chiamo Noemi, ho 30 anni e se dovessi definire la mia missione con una parola, sarebbe AMORE.

Sin da quando ero piccola, mi sono innamorata, incappando in una delusione dietro l’altra, ma continuando, senza mai arrendermi. Sentivo che ogni persona che entrava nella mia vita aveva un valore immenso per me, anche se non poteva essere ciò che io desideravo in quel momento.

Vitale oltre ogni misura, la mia famiglia faceva fatica a starmi dietro e questo iniziò a crearmi convinzioni riguardo al fatto che la mia gioia e la mia allegria fossero sbagliate ed eccessive e a temere che io, così com’ero, potessi ledere gli altri.

Iniziò allora un periodo per me maggiormente introspettivo, in cui parlavo poco, ma sognavo tantissimo,così da confondere, in certe situazioni, la realtà materiale con quella immaginaria. Per conoscermi meglio, a 15 anni iniziai un percorso di psicoterapia che durò una decina d’anni e che mi aiutò a integrare la mia sensibilità con la realtà di tutti i giorni. Contestualmente frequentai l’Università di Psicologia laureandomi e abilitandomi alla professione di psicologo.

 

 

 

Comunque non mi bastava. Io sentivo che oltre la mente e le emozioni c’era altro.

Riuscivo a percepire le persone anche quando non erano con me e sapevo perfettamente cosa provassero in certi momenti, pur senza avere contatti. Questa mia sensibilità mi portò ad accostarmi alla spiritualità, comprendendo che la realtà in cui viviamo è osservabile dai sensi, ma anche dall’intuizione e dall’anima e che era più ampia rispetto a quello che possiamo osservare. Semplicemente occorreva trovare un metodo che integrasse entrambi gli aspetti. Il metodo che trovai per me, fu proprio l’amore, perché credo che non esista cosa più divina ed umana insieme che amare qualcuno e, conseguentemente, se stessi.

Amare mi ha portato a scavare nei meandri più dolorosi di me, negli inferni più bui, nelle disperazioni più totali. E se le persone intorno a me non capivano come mai io non riuscissi semplicemente a voltare pagina con determinate persone, io sapevo che il legame che provavo aveva la funzione di mostrarmi ciò che io, da sola, non riuscivo a vedere di me.

Amare mi ha portato anche a scoprire i miei più grandi talenti sia artistici, sia lavorativi, sia personali, facendomi riscoprire come persona immensamente capace di correre concretamente verso un sogno.

Ma amare soprattutto mi ha portato…ad amare. A vedere l’altra persona per ciò che è, per i suoi bellissimi limiti e le sue immense capacità e ad accostarmici sempre di più con rispetto, ma anche con determinazione. L’amore mi ha insegnato a dare spazio, ma anche a prendermi spazio e a capire che, molto spesso, quando ci teniamo a distanza dall’altro cerchiamo di evitare il confronto con le nostre paure profonde e, allo stesso modo, quando ci avviciniamo troppo, speriamo di coprire con la presenza il vuoto che è dentro di noi. Un vuoto che in realtà contiene tutta l’energia del mondo.

 

Da qualche anno ho integrato ciò che sapevo di psicologia, con ciò che sentivo nell’anima. Mi sono formata come operatrice olistica, ma ho seguito una per una tutte le mie passioni facendole diventare anche fonte di guadagno: vi parlo dell’aiuto agli altri, della danza, della creazione di oggetti fatti a mano, della scrittura e di tanto altro (sono già in viaggio verso le altre mille nuove passioni).

So di essere una fonte inesauribile di idee e di avere anche particolare intuito nel seguire la strada giusta al momento giusto e questo lo devo al mio coraggio per aver sempre scelto di seguire la pancia, anche quando non si intravedeva nessuna possibilità concreta di successo.

Ciò che da sempre desidero è vivere in un mondo in cui ognuno possa essere pienamente se stesso nella gioia, potendo svolgere il lavoro che lo renda felice ed entusiasta di svegliarsi la mattina.. Trovo che il mondo del marketing abbia il grande ruolo di aiutare le persone a tirare fuori il coraggio di dire: IO ESISTO E MERITO TUTTO IL MEGLIO.

 

Accanto a questo, il sogno più grande è quello di vedere le persone veramente felici anche nell’amare l’altro, perché le relazioni sono uno dei più grandi motori di cambiamento per l’essere umano e l’unica cosa che ancora ci tiene divisi e infelici è la paura di essere feriti. Se, invece, concediamo all’amore di farci da guida, siamo in grado, insieme all’altro, di creare invincibili mondi  stupendi.

Cosi ho deciso di dedicare anima, cuore e corpo a tutto questo, in primo luogo mettendomi tutti i giorni in gioco io stessa e poi aiutando gli altri a fare lo stesso per divenire sempre di più, come Fabio e Matteo dicono spesso “la versione migliore di te”.

Felice di aver trovato tutti voi che volete vivere davvero.

Noemi

 

Lascia un commento